lunedì 24 luglio 2017

Aperto il forum identitario!!

A partire da oggi, potrete trovare in linea il sito "Italia Identitaria Forum", aperto dal sottoscritto, per dare uno strumento in più a tutti gli identitari.

Incollo di seguito il primo post,  di presentazione e avvertenze.

______________________________________


Questo è un forum identitario, che vuole accogliere interventi e post di tutti gli identitari d'Italia senza distinzione di partito, gruppo, tradizione : semplicemente accogliere e raccogliere gli interventi di coloro che a qualsiasi titolo vogliano riaffermare il principio che l'Italia consiste in una propria identità culturale, politica, storica ed economica: chiamatelo nazionalismo o identitarismo, o Ernesto, o come vi pare. Quindi benvenuti a tutti.

In questo forum tutti hanno diritto di espressione, con l'unico limite della violazione delle leggi dello Stato vigenti, violazione che potrebbe comportare la chiusura (che non vogliamo) di questo spazio. In tale caso, ossia in caso di violazione delle leggi vigenti, l'admin non solo declina ogni responsabilità, ma si riserva altresì di eliminare gli interventi che contrastino palesemente con questo punto , non appena ne abbia rilevata (o sospettata, benché non giurista) la non conformità palese alla legge.

Si ricordano, a questo proposito, alcuni esempi pratici: costituisce reato il calunniare il prossimo (dire, ad esempio: "tale politico è deficiente" piuttosto che "tale politico ha detto una cosa che secondo me è deficiente"), inneggiare palesemente alla dittatura, etc. Sappiate quindi regolarvi.

Infine: intanto che non vi saranno iscritti, questo sito - fondato dal titolare di saturnusrex.blogspot.it  - si limiterà a ridondare gli interventi pubblicati sui web di area, tra cui la rivista "Ereticamente" ed il quotidiano "quotidiano Nazionale", ma anche eventualmente altri, di volta in volta.

Mi raccomando, poi, un minimo di netiquette tra gli intervenuti, che non guasta mai e rende tutto più facile.

Infine, per quelli che non la pensano come noi: non si va sul sito degli interisti a parlare bene del Milan, così come non si va sul sito dei vegani a propagandare il consumo di carne: allo stesso modo, sappiate che potreste essere censurati o estromessi da qui se i vostri discorsi non ci piacciono: non ci date dei cattivi per questo, è che si tratta di un salotto dedicato.

Gradita, ma non indispensabile, una minima presentazione personale prima di intervenire.

Potete intervenire utilizzando il vostro account facebook, oppure Google+, oppure semplicemente inventarvelo qui.

Il forum per il momento non è strutturato; lo sarà - eventualmente - con il crescere (speriamo) degli interventi e degli iscritti.

Vale.

________________________________________________


Vado in vacanza, per il momento, a riscriverci a settembre.





venerdì 21 luglio 2017

Non ce la fanno, è più forte di loro

Non ce la fanno, è più forte di loro. Torno a questo blog dopo un lungo periodo di assenza dalla nostra Italia e mi devo occupare, fin da subito, degli sproloqui della nostra politica politicante, invece di immergermi - come piuttosto vorrei -  nei miei studi.

Non faccio in tempo a scendere dall'aereo infatti che i giornaletti più o meno di regime mi aggrediscono con le solite insulse dichiarazioni dei vari Boeri, Boldrini, e infine anche Grasso.

E' una cosa che può essere anche fastidiosa, quella di rientrare a casa e dover riassaggiare le bassezze e le stupidaggini della nostra italietta degli italioti, specialmente quando sei di ritorno dagli Stati Uniti e hai già potuto constatare come le notizie che i giornaletti italioti diffondono sul presidente Trump - mediamente dipinto, da queste parti,  come un intrallazzone dagli atteggiamenti buffoneschi perennemente sull'orlo dell'impeachment - siano completamente infondate, e che invece gli americani siano già affezionati al loro presidente, e infatti non a caso il partito repubblicano continua a vincere elezioni locali su elezioni locali...

...insomma già sbarchi infastidito, e poi prima di subito ti ritrovi con Boeri, Grasso e Boldrini.

mercoledì 24 maggio 2017

La lepre e la luna, spunti iniziatici sul femminino sacro

Malgrado come è noto la mia divinità di riferimento sia e rimanga Saturno Re, credo che al Padre degli Dei non dispiaccia se ogni tanto ci occupiamo anche dei suoi Figli, e maggiormente di quelle Divinità Femminili tanto trascurate nel mondo moderno dominato, per quanto riguarda la cultura spirituale, dell'ossessivo maschilismo della tradizione abramitica.

Per fare questo, tuttavia, è necessario partire un po' dalle origini, ossia dalla spiritualità naturale e sciamanica da cui poi si sono distillati, spesso con processi durati secoli, i culti femminili antichi.

Inizieremo proprio con l'osservazione della natura come potevano vederla i nostri antenati, osservazione da cui è scaturita la percezione di Energie Spirituali femminili che hanno portato poi alle ulteriori elaborazioni che conosciamo.  In questa osservazione, spiccano proprio due elementi, la lepre e la luna.

venerdì 28 aprile 2017

Ecco perché Marine le Pen NON sarà presidente

In rete e fuori della rete si sprecano le previsioni elettorali sulle prossime elezioni francesi: vissute con particolare nervosismo sia da chi propende per il mantenimento di un certo status quo (visti anche i precedenti di Trump e della Brexit) sia da chi questo status quo vorrebbe cambiarlo.

Previsioni che sembrano piuttosto facili, dato il divario - davvero grande, anche facendo qualsiasi tara - che i sondaggi assegnano ai due candidati: benché,  da parte delle forze nazionaliste, la speranza non muore ancora, e non solo per i due illustri precedenti citati (e la conclamata inadeguatezza delle tecniche di sondaggio attualmente praticate), ma anche perché da più parti si ritiene che una parte consistente dell'elettorato ex - gollista (ora si chiamano repubblicani) nonché una parte consistente della sinistra più "hard" potrebbero virare su Marine. Il tutto, poi, ben "condito" da un astensionismo che si annuncia consistente e dalla indubbia capacità persuasiva della nostra Marine, potrebbe fare il miracolo.

Io personalmente non sono d'accordo: a mio avviso (TERZA PREVISIONE, le altre qui) Macron sarà presidente, e vi spiego rapidamente perché sono arrivato a queste conclusioni.

venerdì 14 aprile 2017

Ripresa del culto di Saturno 1/4: considerazioni preliminari

Ritengo che il culto di Saturno debba cominciare ad uscire dalle conventicole che si riuniscono per studiare e condividere questo o quell'aspetto della teologia,  o peggio ancora dai circoli iniziatici che si ritengono depositari del sapere e che dispensano iniziazioni (ma ricevute da chi?), anche se è necessario dire che quest'ultimo aspetto si verifica sostanzialmente all'estero, specie in Germania o negli Stati Uniti, dove operano alcuni gruppi di questo tipo (e con i quali non sono e non voglio essere in contatto).

Ritengo, in soldoni, che sia necessario iniziare concretamente una forma di culto organizzato e sistematicamente praticato. Un tipo di culto che sia se non pubblico, almeno accessibile a chiunque ne abbia voglia e che con questa serie di post andremo a delineare.

mercoledì 5 aprile 2017

L'Italia che vorrei

Si leggono i giornali; si vede la TV; si ha a che fare con la politichetta di tutti i giorni, con i progetti cretini e le prese di posizione ancora più cretine dei vari illetterati e minus habens assortiti che inflazionano la ribalta politica e giornalistica della nostra sfortunata Patria; si va al lavorare avendo a che fare con personaggetti che non riescono a capire i propri interessi e della propria azienda e  figuriamoci quelli collettivi; si parla con la "ggente" per la quale se l'Italia è allo sfascio è colpa dello stipendio dei deputati.... insomma ci sporchiamo le mani (e le orecchie, e gli occhi) tutto il giorno.

Poi si torna a casa, ci si fa una doccia, ci si riveste con panni curiali, come diceva il buon Machiavelli, e da quel momento è lecito, anzi doveroso, concedersi quindici minuti di sogni ad occhi aperti; solo quindici però, non più di quelli,  perché altrimenti lo scoramento potrebbe prendere il sopravvento ed alterare le nostre onde cerebrali.

Forse è solo una forma di masturbazione, forse è attaccarsi ad una vana speranza per sopravvivere, ad un fantasma con il quale ingannare l'atroce realtà, ma forse, invece... forse chissà.

In quei quindici minuti infatti sogno l'Italia che vorrei e che, forse, un giorno potrebbe anche esserci.
Questa Italia che sogno io è fatta in un certo modo.

lunedì 27 marzo 2017

Le Persecuzioni Antipagane dei Cristiani

Sempre preso ed affaccendato nelle mie faccende, di recente ho colpevolmente trascurato le celebrazioni per la ricorrenza  del martirio di Ipazia; volevo a questo punto scrivere due parole ma mi sono accorto che in effetti quest'anno l'anniversario è stato notato e commentato sul web in maniera assolutamente più corposa che in precedenza: questo aspetto lo vivo come un buon auspicio per il futuro, ma a questo punto è anche inutile chi io mi lanci nel mio specifico e personale panegirico.

Piuttosto, per onorare degnamente la nostra Ipazia,  e prima di tornare ai post più strettamente politici e cronachistici,  vorrei lasciarvi in pasto (repetita juvant)  la cronistoria del martirologio pagano, tratta da internet (ce ne sono svariate copie in circolazione), affinché ci ricordiamo, in ogni momento, cosa è stata capace di fare la "religione dell'amore" a chi aveva il torto di voler seguire Tradizioni millenarie che da sempre avevano forgiato la spiritualità e l'etica delle nostre nazioni.

Questo ci serva di lezione in futuro, specialmente nel prossimo futuro in cui rischiamo di cadere in un altro monoteismo ancora più feroce ed ottuso di quello che ci ha funestato negli ultimi duemila anni.

Riprenderemo poi la nostra sequela ordinaria di posting, anche perché ho intenzione di dire un paio di cose sulla situazione italiana - anche a fronte del recente convegno che si è svolto sulla libertà di religione, ed a cui non ho partecipato ma di cui si dà notizia sul sito del MTR - ma soprattutto su quello che potrebbe accadere  in Francia con la tornata elettorale delicatissima, cruciale (cruciale anche per noi) che sta per svolgersi.

Intanto leggetevi questa sequela di orrori, e vedete se non vi viene da dire, come fece il gran ierofante di Eleusi quando vennero definitivamente proibiti i misteri eleusini, "adesso la tenebra è scesa sul mondo". 

Nell'elenco che vi sottopongo non sono compresi, ovviamente, gli orrori che il cristianesimo ha dovuto compiere successivamente (successivamente alla fine dell'Impero Romano d'Occidente e all'impero bizantino dei tempi di Giustinianoper mantenersi in sella durante tutto il medioevo, né i genocidi commessi durante la conquista dell'America da parte degli spagnoli, né la guerra dei trent'anni, né altre guerre di religione (controriforma, etc), né.... né troppo altro, altrimenti più che un post avrei dovuto fare una enciclopedia horror.  Vi voglio però dare un numero: 100.000. Sarebbero, secondo alcuni realistici calcoli, i sacerdoti pagani fatti uccidere dal solo imperatore Teodosio detto il  grande (grande assassino, rispondo io).

Buona lettura (si fa per dire).